Set Testine Intraorali

Titel:
Testine Intraorali

Consegna da 3-5 giorni lavorativi.

Le testine intraorali NOVAFON offrono un rivoluzionario complemento per il trattamento intraorale dei disturbi della deglutizione, dell’articolazione verbale, dopo intervento al frenulo ecc. Per ottenere i risultati ottimali e stimolare equilibratamente tutti i gruppi e le strutture muscolari, si consiglia di tenere alla portata tutte le testine pronte per il trattamento. Il set è composto da: Spoon Head, Tongue Depressor Head, Pellet Head, Arrow Head.      PZN: 5008



Esempio di applicazione – Arrow Head

1. Sviluppo dei solchi linguali
Obiettivo: aumentare il controllo del bolo
Parte passiva del trattamento: appoggiate una delle due superfici strutturate della testina al centro della lingua e tenetela ferma oppure strisciate sul solco mediano da dietro a davanti.

2. Stimolazione in presenza di paralisi facciali
Obiettivo: regolazione del tono delle strutture facciali in presenza di paralisi facciale o debolezza del nervo glossofaringeo.
Parte passiva del trattamento: passate la testina lungo il corso del muscolo orbicolare della bocca.
Parte attiva del trattamento: chiedete al paziente di effettuare immediatamente dopo la stimolazione un movimento attivo del muscolo (spalancare la bocca in larghezza e darle una forma circolare).

Esempio di applicazione – Tongue Depressor Head

1. Tonificazione delle guance e della lingua
Obiettivo: aumento del tono e contrasto di un’atrofia
Parte passiva del trattamento: effettuate un tapping superficiale sulla lingua  da dietro a davanti usando più superficie possibile della testina. Stimolate la parete interna della guancia appoggiandovi la testina e applicate una delicata contropressione dall’esterno.

2. Esercizi per il rafforzamento della lingua
Obiettivo: rafforzamento della lingua in presenza di ipotonia
Parte attiva del trattamento: per prima cosa, stimolate il dorso, i lati, la punta e la faccia inferiore della lingua con movimento lento. Dopodiché, date un leggero impulso pressorio e chiedete al paziente di effettuare una contropressione.

3. Tonificazione delle labbra
Obiettivo: favorire la chiusura della bocca
Parte passiva del trattamento: portate la bocca alla chiusura mediante la presa di controllo della mandibola e appoggiate delicatamente la testina, con uno dei lati strutturati, sulle labbra chiuse.
Parte attiva del trattamento: chiedete al paziente di tenere ferma la testina tra le labbra.
 

Esempio di applicazione – Spoon Head

1. Allenamento della punta della lingua
Obiettivo: aumento della motilità della punta della lingua
Parte attiva del trattamento: mettete una piccola quantità di sostanza a consistenza collosa (ad es. miele o Nutella; attenzione: non adatto a pazienti a rischio aspirazione!) sull’avvallamento della testina e posizionate quest’ultima, coi rilievi a sfera rivolti in direzione prossimale sul palato o nello spazio tra gengiva e guancia. Lasciate quindi che il paziente cerchi e lecchi il contenuto con la punta della lingua.

2. Stimolazione del dorso della lingua
Obiettivo: sollecitazione del riflesso di deglutizione ed elevazione del dorso della lingua
Parte passiva del trattamento: appoggiate la testina con i rilievi a sfera sul dorso della lingua e lasciate che il paziente senta le vibrazioni. Date quindi un leggero impulso pressorio.
Parte attiva del trattamento: invitate quindi il paziente a deglutire oppure combinate questo esercizio con l’allenamento della terza zona articolare.

 

Esempio di applicazione -  Pellet Head

1. Stimolazione degli archi anteriori del palato
Obiettivo: sollecitazione del riflesso di deglutizione e elevazione del palato molle
Parte passiva del trattamento: passate la testina, precedentemente raffreddata in acqua gelata, delicatamente lungo i lati degli archi del palato anteriori.
Parte attiva del trattamento: chiedete quindi al paziente di deglutire intenzionalmente. Chiedete al paziente di pronunciare una “a” per ottenere un’elevazione del palato molle.

2. Indicazione precisa sulla zona di articolazione in presenza di aprassia verbale e disartria.
Obiettivo: movimento articolatorio mirato
Parte passiva del trattamento: stimolazione della terza zona di articolazione del palato, ad esempio per l’esecuzione del suono /k/
Parte attiva del trattamento: stimolazione breve, plosiva e puntuale della parte posteriore della lingua seguita da esercizi di articolazione (ad esempio ka – ke – ki – ko – ku)

Indicazioni generali
Si prega di ricordare che ogni paziente necessita del suo piano di trattamento personale, basato sulla sua malattia originaria, costituzione, risorse e reazioni di riflesso, a proposito delle quali l’azienda NOVAFON non può fornire informazioni. Inoltre le testine possono essere utilizzate più volte solo per il medesimo paziente. Gli esempi sopracitati sono da considerarsi come tali e non applicabili ad ogni paziente. Inoltre, esistono numerose altre possibilità d’impiego che non è possibile riportare in dettaglio in questa sede. Vi invitiamo a fare la vostra personale esperienza oppure a partecipare ad uno dei nostri workshop.

Istruzioni per l`uso Testine Intraorali.pdf

Esempi di Applicazione Testine Intraorali qui in pdf